Gli Alpini PDF Stampa E-mail

Gli Alpini sono una specialità dell'Arma di fanteria dell'esercito italiano.
Il corpo degli Alpini nasce appositamente per la difesa dei confini montani italiani, su progetto del Capitano Giuseppe Perrucchetti, i primi reparti furono istituiti nel 1872. Il decreto costitutivo del Corpo degli Alpini fu firmato dal Re Vittorio Emanuele II proprio nel palazzo Reale di Napoli il 15 Ottobre 1872.

Fregio degli Alpini
Fregio degli Alpini

Prima della sospensione della leva obbligatoria, gli Alpini erano reclutati localmente, per sfruttare la loro conoscenza del territorio e delle sue possibilità, fattore importante in un ambiente difficile come quello montano.

Il loro primo impiego in combattimento (battesimo del fuoco) fu nella battaglia di Adua (1 marzo 1896).

Durante la prima guerra mondiale erano organizzati in 88 battaglioni riuniti in 20 gruppi, 9 raggruppamenti e 4 divisioni: dopo il conflitto restavano solo otto reggimenti ai quali si è unito il 9° costituito nel 1919.

Nel 1926 si formano tre comandi di brigata, portati a quattro nel 1933 e poi trasformati in Divisioni nel 1935.
Le divisioni salgono a sei durante la seconda guerra mondiale, che poi verranno sciolte alla fine del conflitto.

Nel gennaio del 1934 viene aperta la Scuola Militare di Alpinismo ad Aosta.

Attualmente sono in attività 6 reggimenti di alpini, organizzati in 2 brigate: Julia, Taurinense, a cui bisogna aggiungere il reggimento alpini Monte Cervino appartenente alle forze per operazioni speciali e il 6° Reggimento, con funzioni di gestore delle aree addestrative del Trentino Alto Adige.